Per leggere il mondo 2024

Tutto, a partire dai libri

Dopo il successo degli scorsi anni, torna il progetto di Babalibri ed EquiLibri, Per leggere il mondo: 5 incontri in diretta della durata di 2 ore, il martedì alle 17:00, pensati per insegnanti, bibliotecari, educatori, pedagogisti e tutti gli interessati alla letteratura per l’infanzia.

Tutto, a partire dai libri è il titolo di questa terza edizione, in cui diversi esperti del settore proporranno approfondimenti e percorsi tematici a partire dal catalogo Babalibri, per aprire nuove prospettive e mettere in discussione i preconcetti legati al mondo degli albi illustrati e delle prime letture.

Il calendario degli incontri

La diretta di ogni incontro sarà disponibile proprio su questo sito il giorno stesso dell’incontro. Dovrai accedere alla pagina dedicata inserendo il codice con cui ti sei iscritto e i tuoi dati. Non dimenticare di accettare i Cookie, importanti per memorizzare i tuoi dati e facilitare l’accesso agli incontri successivi al primo.

La registrazione di ciascun incontro rimarrà disponibile fino al 31 maggio.

Per tutte le informazioni, puoi contattare plim@babalibri.it: il nostro customer service ti risponderà prontamente e ti fornirà tutte le informazioni necessarie per l’iscrizione al corso.

Inoltre, da quest’anno puoi iscriverti al nostro canale Telegram, dove condivideremo aggiornamenti costanti su scadenze, informazioni relative al corso e appuntamenti.

Se non hai Telegram, scarica l’applicazione sul tuo smartphone o tablet utilizzando Google Play (Android) o Apple Store. Trova il canale cliccando qui o cercando “Per leggere il mondo” nella barra di ricerca. Ricorda di unirti al canale cliccando su “Join”.

A cura di Eros Miari

Abbiamo bisogno di storie. Ne hanno bisogno loro, i bambini e le bambine. Ma da cosa nasce questo bisogno? Perché le storie, i libri, la lettura sono tanto importanti? Perché vogliamo farli crescere lettori e lettrici? In che modo possiamo sostenere questa crescita? Proveremo a cercare le risposte con riflessioni e approfondimenti, e soprattutto esplorando alcuni albi illustrati, belli e preziosi, all’interno dei quali il processo della lettura rivela la sua forza e il suo essere nutrimento per la crescita.

A cura di Cristina Busani

Il presente ci chiede di camminare con la Terra, di pensare prospettive per la sua salvaguardia. In questa sfida complessa, gli albi illustrati, con le loro parole e le loro figure, possono essere grandi alleati. Guarderemo gli albi come oggetti d’amore per immaginare un futuro possibile, dove al centro ci sia lei, la Terra, e tutte le meraviglie che ospita, a prescindere dal genere umano.

A cura di Sonia Basilico

Il percorso bibliografico presenterà quei racconti per immagini capaci di nutrire la curiosità, decostruire certezze, allargare il tempo e gli orizzonti della scoperta favorendo la nascita delle domande. Analizzeremo il confronto fra generazioni, la rappresentazione dell’identità di genere, la connessione fra gli esseri viventi, la sperimentazione e l’esplorazione del sé attraverso la ricchezza del linguaggio e il potenziale delle immagini. Emergerà l’importanza ma anche la possibilità di sganciarsi dalla “troppa realtà” e dal senso utilitaristico della vita quotidiana per avviarci in un territorio di scoperta più ricco e vario. Cercheremo fra le pagine modelli di infanzia liberi, capaci di espandere i confini degli stereotipi e mostrare i limiti del pregiudizio, offrendo la possibilità di riflettere su ciò che ci unisce all’altro prima di marcarne le differenze, valorizzando le diverse identità come risorsa per la crescita dell’individuo e della comunità, e mostrandoci così l’infinito che ogni nuova vita ha davanti.

A cura di Nicoletta Gramantieri

La letteratura, anche quella per bambine e bambini, come le altre forme d’arte, è strumento di conoscenza sia del mondo interiore che di quello esterno ed esteriore. I libri per bambine e bambini sono a tutti gli effetti oggetti estetici che, attraverso la forma – la struttura narrativa, il testo, le immagini, il rapporto fra testo e immagini, la grafica – attivano nel lettore una risposta che investe aspetti cognitivi, di pensiero ed emotivi; i libri sono generatori di pensiero, aprono domande e dubbi sul vivere quotidiano e sull’universalità del vivere: la lettura diventa elemento significativo nella crescita di ogni individuo. Nel corso dell’incontro, attraverso l’analisi dei libri in bibliografia, si indagherà il rapporto fra testo e lettore tentando di mettere in discussione quella tendenza che porta a un prevalere dell’emozione sulla possibilità di pensiero, a privilegiare una risposta immediata e irriflessa rispetto al tempo e alla libertà che qualsiasi esperienza artistica richiede.

A cura di Sante Bandirali

Che cosa rende un libro più accessibile di un altro? Quali strategie ha a disposizione un editore per andare oltre il libro tradizionale e rendere possibile la lettura a un pubblico più ampio? Chi sono i lettori di questi libri e in che modo li leggono? Un incontro alla scoperta dei libri in simboli, che permettono di portare la bellezza dell’albo illustrato a tutti i bambini che non sanno ancora leggere o che stanno muovendo i primi passi nel fantastico mondo della lettura.

Attestato di partecipazione e test di verifica delle competenze: come funziona

Al termine del corso, tutti i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione Babalibri-EquiLibri.

Tutti gli insegnanti iscritti anche sulla piattaforma Sofia riceveranno un attestato di partecipazione riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, valido come attività di formazione. Le due condizioni per ricevere l’attestato di partecipazione valido ai fini del MIM sono:

  • una frequenza minima di 4 incontri su 5, fruiti in diretta o in differita (tramite la registrazione). Per registrare correttamente la frequenza agli incontri, sarà indispensabile compilare il form di rilevazione presenze, che verrà messo a disposizione sia durante la diretta sia durante la fruizione delle registrazioni degli incontri (che rimarranno disponibili sul sito per una settimana, fino all’inizio della diretta successiva).
  • la compilazione di un test di verifica, che sarà necessario svolgere al termine del corso.

Qualche informazione sul test di verifica delle competenze

Al termine del corso, i partecipanti iscritti sulla piattaforma Sofia dovranno sostenere un test di verifica con il fine di mettere alla prova le competenze acquisite durante il corso.

Il test consisterà in una serie di domande a risposta chiusa, strutturate per riflettere gli argomenti trattati durante ciascun incontro. Ecco alcuni dettagli chiave:

  • il test include un totale di 10 domande a scelta multipla, con due domande specifiche per ogni incontro e due possibili risposte chiuse per ogni domanda.
  • l’obiettivo del test è verificare la comprensione e l’assimilazione dei contenuti trattati nel corso. Le domande sono pensate per essere accessibili a chi ha seguito le lezioni, mirando a valutare l’attenzione e l’interesse per i temi discussi.
  • il test è progettato per essere svolto in un tempo adeguato per riflettere senza fretta sulle domande, purché si sia seguito attivamente il corso.

La data del test di verifica sarà definita e comunicata durante lo svolgimento del corso con il preavviso necessario a permettere a tutti di organizzarsi al meglio.



Alcuni consigli utili

Il giorno della lezione collegati a questa pagina: inserisci nell'apposito form il tuo codice di accesso, che ti permette di accedere alla diretta e partecipare alla lezione online. Ricordati di:

  • Non collegarti all'ultimo momento, ma con un po' di anticipo. Se dovessi incappare in una pagina di errore vuol dire che c'è una grande affluenza. Non allarmarti: aspetta uno o due minuti e poi ricarica la pagina.
  • Conserva e tieni sempre pronto il tuo codice di accesso: è il codice che ti permette di accedere alle lezioni.
  • Se sei un insegnante iscritto anche alla piattaforma Sofia devi certificare la tua presenza alla lezione.
    Dopo un'ora dall'inizio dell'incontro apparirà il pulsante "Conferma la tua presenza": è sufficiente fare clic sul pulsante.
    Non occorre precipitarsi: potrai registrare tranquillamente la tua presenza anche dopo la fine dell'incontro e nei giorni successivi della settimana, fino all'incontro successivo.

<